Sognando

69b6abfafb5b9fb5d7aca61d066223fd.gif

Questa notte ho fatto un sogno e lo voglio raccontare. Ho sognato l’Italia.  Ho sognato un’ Italia dove in ogni giardino c’era una bandiera tricolore. Ho sognato un’ Italia dove un pensionato poteva arrivare alla fine del mese. Ho sognato un’Italia dove io e mia moglie non dovevamo lavorare in due per prendere uno stipendio. Ho sognato un’Italia dove per una visita in ospedale non bisognava aspettare sette mesi. Ho sognato un’Italia dove i stipendi e le pensioni dei privilegiati non erano d’oro ma di solo argento. Ho sognato un’Italia dove in banca non dovevo urlare per ottenere qualche cosa. Ho sognato un’Italia dove la classe politica era giovane con idee vere e amor di patria. Ho sognato un’Italia dove i t.red e autovelox erano dispositivi per la sicurezza del cittadino e non strumenti per pagare i stipendi esagerati dei dirigenti comunali e per risanare il bilancio. Ho sognato un’Italia dove un criminale non usciva di galera per scadenza dei termini di custodia cautelare. Ho sognato un’Italia dove gli appalti erano corretti e non corrotti e i costi non triplicavano a causa dei subappalti di favore. Ho sognato un’Italia dove il Vaticano non era sfarzo e lusso ma umilta’ e sacrificio.  Ho sognato un’Italia con la Salerno Reggio C. finita prima che io vada in pensione. Ho sognato un’Italia dove salivo in Campidoglio e dopo aver distribuito calci a destra e manca,sentenziavo: questo si puo’ fare,questo non si puo’ fare. Meglio di no:sarei un dittatore. Ho sognato un’Italia giusta per i miei figli e per la loro generazione.Ho sognato un’Italia dove non era un comico a dirci quello che bisogna fare.   Ma poi…in preda al panico e completamente sudato mi sono svegliato. Dopo aver realizzato che si era trattato di un’incubo ho giurato: la peperonata? Mai piu’ di sera!!! 

Sognandoultima modifica: 2008-03-18T11:00:54+00:00da romoletto43
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento